Sono trascorsi 26 anni dalla prima “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, che si celebra il 21 marzo di ogni anno, un periodo lungo che ha visto, nel segno di Libera, una vasta rete di associazioni, scuole, realtà sociali, impegnate a ricordare le vittime innocenti delle mafie e a “costruire” volti, nomi e storie.

E’ una giornata di arrivo e di partenza, una richiesta di verità, una denuncia della presenza delle mafie e delle connivenze con la politica e l’economia.
Lo slogan scelto quest’anno per celebrare la questa giornata è A ricordar e riveder le stelle: richiamare alla memoria le vittime, ma anche “illuminare” il firmamento con chi si batte per la giustizia sociale e la legalità democratica. Non solo, la scelta del titolo della Giornata, degli ospiti del mondo della cultura e dello spettacolo, vuole sottolineare il valore della cultura, ingrediente fondamentale per la lotta alle mafie, ma anche capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione.

Questa ricorrenza sarà celebrata venerdì 19 marzo alle ore 17:30 con un incontro on line sulla pagina facebook di Libera Taranto.

Interverranno:

  • Giorgio Consoli (Attore): performance teatrale “Almanacco della Legalità”:
  • Stefania Castellana (Storica dell’arte): “A ricordare e riveder le stelle”;
  • Melga (Musicista): performance musicale “Esistere”
  • Fabiano Marti Assessore del Comune di Taranto

Coordinerà l’incontro Remo Pezzuto – Coordinamento Libera Taranto