Generare Bellezza di Comunità, questo il tema universale della prima edizione del Digital Summer Camp, promosso da “DigitalMenti” un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e sostenuto da Fondazione CDP, ente no profit del gruppo Cassa Depositi e Prestiti, che ha l’obiettivo di promuovere un modello educativo innovativo destinato agli studenti delle scuole secondarie superiori dell’intera provincia di Taranto per cercare di valorizzare le competenze digitali nonché l’utilizzo integrato ed inclusivo delle discipline STEAM ovvero l’insieme delle materie scientifiche, tecnologiche, artistiche ed ingegneristiche.

Protagonisti assoluti saranno i giovani tra i 12 e i 18 anni e i bambini dagli 8 agli 11 anni che nel corso dell’iniziativa, dal 15 al 20 luglio presso il Parco del Sorriso sede dell’UTR di Grottaglie, potranno partecipare a workshop ed attività pratiche condotte da esperti e finalizzate alla realizzazione di progetti in ambito artistico e sociale mediate da tecnologia.

Il Digital Summer Camp offrirà spazi di aggregazione e confronto tra i vari soggetti partecipanti, workshop interattivi sui temi del making e coding, dell’autoimprenditorialità e della progettazione, della produzione musicale, del videomaking, dell’arte figurativa e performativa e tanto altro ancora.

Non mancheranno i momenti di divertimento e condivisione. All’interno della manifestazione ci saranno infatti concerti, momenti culinari, dimostrazioni sportive e contest artistici.

Grande novità è rappresentata dalla zona camping, un’area adeguatamente attrezzata, dove i ragazzi potranno campeggiare e pernottare godendo dell’esperienza a 360 gradi.

La partecipazione è gratuita e prevede il rilascio di un attestato di frequenza, che gli studenti potranno presentare a scuola per l’eventuale riconoscimento di crediti didattici.

Le iscrizioni sono aperte, collegandosi al sito www.digitalmenti.it è già possibile compilare il modulo di adesione.

Ci saranno inoltre opportunità di scambi di idee ed esperienze tra genitori e professionisti, un modo per imparare strategie efficaci per accompagnare i propri figli nell’uso sicuro delle tecnologie.