Con l’Associazione Hermes Academy Onlus l’arte, intesa come strumento di denuncia, di affermazione, di lib(e)rAzione e di rinascita, incontra il sociale nella IX edizione dell’Hermes Art Festival che partirà venerdì 11 ottobre p.v. con una fitta serie di maratone giornaliere di 12 ore di spettacoli dal vivo no-stop, fino al 30 novembre.

Alle 10.30, presso lo Studio d’Arte di Via Oberdan, 71 a Taranto, verrà presentata l’opera edita SOS Bangladesh – Il Futuro in una biblioteca, antologia curata da Santa Vetturi e promossa dall’Associazione culturale “Virtute e Canoscenza”, che raccoglie i contributi di 58 autori italiani (poeti, scrittori, fotografi e artisti).

Al termine del matinèe sarà possibile partecipare alla nuova edizione del Simposio Il Volo di Hermes presso la sede in Via Pupino, in cui, tra piatti tipici della cucina tarantina, i commensali saranno allietati dagli artisti de “Il Circo della Magna Grecia”.

Alle 15:30 avrà inizio il workshop di teatro Il corpo, lo sguardo e la voce, a cura del maestro Luigi Pignatelli, che prevede lezioni teoriche e pratiche, esercitazioni di scrittura creativa, drammatizzazioni, improvvisazioni, cineforum, con possibilità di successivo stage in teatro, studi tv e set cinematografici, esame e saggio finale.

Alle 18:00 ci si sposterà sul Lungomare Vittorio Emanuele III, all’altezza del Palazzo del Governo, per prendere parte alla manifestazione, per commemorare le vittime della tragedia di Lampedusa. Sono previsti una fiaccolata e un reading di testi di Salvatore Agueci, Pietro Barbera, Luigi Pignatelli, Gianni Rodari, Warsan Shire.

L’intensa giornata dell’11 ottobre si concluderà alle 20.30 quando si farà ritorno nello lo Studio d’Arte di Via Oberdan 71, dove verrà proposto il recital teatrale Funambolo del Cielo, adattamento teatrale dell’opera edita Anima di Latta di Luigi Pignatelli.

 Per informazioni e prenotazioni, contattare il numero:346/6226998